Crea sito

I 10 titoli peggiori di sempre nell’editoria

Ieri sera leggendo un libro sull’editoria mi sono imbattuta in questa simpatica parentesi: la lista dei libri col titolo più assurdo.

diagram prize bookseller

Esiste anche un premio annuale, il Diagram prize, organizzato dalla rivista Bookseller, che ogni anno elegge il miglior/peggior titolo sul mercato.

A ogni modo mi sembra d’obbligo condividere con voi la lista di alcuni libri, pubblicati da case editrici, con i titoli più assurdi di sempre (sarà una tattica di marketing?).

  • The joy of chickens (“La gioia dei polli“) 1980
  • The book of marmalade: its antecedents, its history and its role in the world today (“Il libro della marmellata: i sui antecedenti, la sua storia e il suo ruolo nel mondo contemporaneo“) 1984
  • Oral sadism and the vegetarian personality (“Il sadismo orale e la personalità vegetariana“) 1986
  • How to shit in the woods: an environmentally sound approach to a lost art (“Come cagare nei boschi: un approccio ambientalisticamente consapevole a un’arte perduta“) 1989
  • Reusing old graves (“Riciclare le vecchie tombe“) 1995
  • The joy of sex: pocket edition (“Le gioie del sesso: edizione tascabile“)
  • People who don’t know they’re dead: how they attach themselves to unsuspecting bystanders and what to do about it (“Quelli che non sanno di essere morti: come si appiccicano ai passanti inconsapevoli e come affrontare la situazione“) 2005
  • How to avoid the huge ships (“Come evitare le navi enormi“) 1992
  • Living with Crazy Buttocks (“Vivere con natiche pazze“) 2002
  • What Kind of Bean is this Chihuahua? (“Che tipo di fagiolo è questo chihuahua?”) 2009

E poi non dite che gli editori non pubblicano mai niente!

Aspetto i vostri titoli assurdi..

 

Tags: , , , , , , ,

No comments yet.

Leave a Reply

*

Powered by AlterVista