Crea sito

Spotify arriva in Italia: istruzioni per l’uso

Anche quest’anno arriva il Festival di Sanremo, ma stavolta non si presenta da solo e porta con sè Spotify che finalmente dopo quattro anni di attesa arriva anche da noi rendendo felici le molte persone che conoscevano già il servizio.

Ma che cos’è Spotify?

Nato nel 2008 in Svezia è un servizio musicale di streaming che dà la possibilità di ascoltare più di 15 milioni di brani tramite internet on demand. Il tutto completamente legale.

Simile a Youtube come utilizzo, in quanto la musica non viene scaricata nell’hard disk come succede con Itunes, ma diverso concettualmente. Spotify infatti trova un approccio molto più social; collegando il proprio account a Facebook è possibile condividere la musica che si sta ascoltando e vedere quella dei propri amici. Inoltre è possibile condividere le proprie playlist su Twitter, sui blog o su siti internet. In questo senso la musica diventa un vero e proprio aggregatore sociale.

Vediamo come funziona:

Andando sul sito www.spotify.com si può scaricare il programma (disponibile per mac, windows e linux) e registrarsi scegliendo se collegarsi con il proprio account Facebook o creando un nuovo account Spotify.

Una volta registrati e scaricato il programma il più è fatto. All’apertura di Spotify verrà richiesto se desideriamo condividere i brani che ascoltiamo su Facebook, ma poi il gioco è nostro. Con un’interfaccia semplice e intuitiva potremmo iniziare ad ascoltare tutta la musica che vogliamo.

url-1Cosa possiamo fare su Spotify?

- Creare delle playlist personali che possiamo rendere pubbliche o private

- Vedere le playlist dei nostri amici e quello che ascoltano in tempo reale

- Iscriverci a playlist già esistenti di nostro piacimento

- Cercare tutti i brani musicali che vogliamo tramite lo spazio della ricerca

- Usare la modalità radio divisa per generi musicali o per artisti e farci trascinare dai brani che vengono trasmessi

- Inviare ai nostri amici dei brani (della serie: dillo con una canzone)

Altre funzioni saranno in arrivo a breve, una fra tutte le playlist a seconda del nostro stato emotivo. Anche alcuni artisti saranno aggiunti più avanti nel tempo (si può notare la mancanza dei Beatles di cui detiene i diritti Itunes).

Il servizio è gratuito, ma con due abbonamenti a pagamento se si vuole usufruire di opzioni avanzate:

- L’account base gratuito ti permette di ascoltare tutti i brani da te scelti con dei banner pubblicitari e audio più o meno ogni ora di ascolto

- Unlimited: elimina completamente la pubblicità (€ 4.99 al mese)

- Premium: ti permette di ascoltare la tua musica anche offline dandoti la possibilità di scaricare fino a 9999 brani musicali. La musica non viene scaricata fisicamente sulla memoria del computer, ma nel programma che rende possibile l’ascolto anche senza il collegamento a internet. Inoltre è possibile collegare altri dispositivi quali tablet o smartphone per portare la tua musica ovunque (€ 9.99 al mese)

Lo avete già provato e lo state già amando?

 

 

Tags: , , , , , , , ,

No comments yet.

Leave a Reply

*

Powered by AlterVista